Archivi tag: caporetto

Milano Expo, Palazzina Liberty: agosto 2015

Milano Expo, Palazzina Liberty – EXPO 2015

110 artisti raccontano l’Italia.

LOCANDINA MilanoExpo_locan

In occasione dell’Expo 2015 a Milano, Vittorio Tonon, curatore della mostra ha selezionato 110 artisti internazionali invitandoli a scegliere ciascuno un anno specifico dal 1906 al 2015.

Ogni artista ha quindi elaborato e creato un proprio lavoro originale e autonomo, legato a un avvenimento particolare accaduto nell’anno prescelto.

 

Cultura

Expo. Alla Palazzina Liberty il racconto di Milano e dell’Italia dal 1906 al 2015

Dall’8 al 29 agosto una mostra d’arte contemporanea di pittura, scultura, installazioni, video sulla storia del Paese tra le due Esposizioni Universali

Milano, 29 luglio 2015 – La storia d’Italia tra le due Esposizioni Universali di Milano – quella del 1906 sui trasporti e il lavoro e l’ultima del 2015 sul cibo e la nutrizione del Pianeta -: 110 anni rivisitati da 110 artisti contemporanei, italiani e stranieri, attraverso le loro opere creative: un mix di pittura, scultura, installazioni e video in esposizione dall’8 al 29 agosto alla Palazzina Liberty, in largo Marinai d’Italia, Zona 4. L’ingresso all’esposizione è gratuito.

La mostra “Milano Expo dal 1906 al 2015. 110 artisti raccontano l’Italia” è una (ri)lettura lucida, attenta, ironica, provocatoria, non retorica, degli eventi più significativi del nostro Paese: i grandi personaggi come Pertini, Falcone, Alda Merini, De Andrè, i Nobel; le tragedie come i terremoti, le bombe di Milano e Bologna, l’alluvione di Firenze, il disastro del Vajont; le guerre, il voto alle donne del 1946, le emigrazioni, ma anche il calcio e il Giubileo.

Ogni anno, dal 1906 al 2015, viene rappresentato in chiave artistica attraverso un’opera realizzata da ogni singolo autore secondo il proprio codice espressivo e la tecnica più congeniale: un impegno che ha coinvolto ben 110 artisti presenti nel panorama artistico nazionale e internazionale. Ogni lavoro, relativo all’anno prescelto, contiene riferimenti a fatti storici, personalità, avvenimenti legati alla storia italiana.

La mostra, curata da Vittorio Tonon, ha il patrocinio di Expo Milano 2015, in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Milano, il Consiglio di Zona 4, l’Associazione Culturale E’-Vento, con il sostegno di Sky e Veneto Banca.
“Un racconto che, in occasione di Expo 2015, ripercorre gli anni che ci separano dalla prima Esposizione Universale ospitata a Milano nel 1906 – ha spiegato l’assessore alla Cultura Filippo De Corno -: Il percorso espositivo traccia infatti la storia italiana di questi 110 anni attraverso la molteplicità di linguaggi e di espressioni di altrettanti artisti. Un grande progetto per ricostruire, nell’anno di Expo, i fatti e i personaggi della nostra storia recente e progettare così insieme un nuovo futuro”.

Vedere realizzata questa mostra d’arte contemporanea è per la Zona 4 il raggiungimento di un obiettivo perseguito con passione e impegno – ha detto la Presidente del Consiglio di Zona 4 Loredana Bigatti -. È per noi motivo di grande orgoglio e soddisfazione ospitare un’esposizione inedita, di notevole valore artistico e culturale, presso la Palazzina Liberty che ha una storia unica: da borsa dei mercati generali di Milano a spazio rappresentativo dei primi spettacoli di Dario Fo, fino a luogo istituzionale sede di numerosi eventi culturali nonché della Civica Banda di Fiati”.

Roberto Gianinetti

“Quaderno di Guerra, 1915”

Libro d’artista autoprodotto liberamente ispirato al manoscritto originale: “Quaderno di guerra” del caporale Marchesotti, fornito dall’amico e storico Franco Macchieraldo, Archivio della Memoria, Vigliano Biellese (BI).

L’opera presenta il mio percorso emotivo ed artistico collegato alla lettura di questo interessantissimo manoscritto: dal momento in cui il giovane riceve la cartolina di precettazione, all’interminabile e noiosissimo viaggio in treno verso il fronte, ai primi entusiasmi all’arrivo, fino al ferimento presso Caporetto che porrà fine all’esperienza di guerra.

Xilografie, linoleografie, rilievografie stampate a torchio manuale e qualche collage. Formato chiuso: 50 x 35 cm, edizioni 4, euro 800.

img_7862                    img_7861

 

quaderno di guerra low