Point & Line to Plane


autore: Roberto Gianinetti
Titolo: “Point & Line to Plane” – Tribute to V. Kandinskij
xilografia a più matrici, 50 x 70 cm, 2018


il lavoro costituisce un tributo ad alcune figure della “cultura” russa che mi hanno accompagnato durante la vita. In questo caso: Kandinskij, Mendeleev, Adamov e Tarkovskij, i quali, ciascuno secondo alcuni mie sensazioni, ha dato un contributo all’opera. Mendeleev, con la sua tavola periodica, mi ha permesso di configurare i miei “elementi” xilografici secondo un’organizzazione spaziale; Adamov per un’idea di “scena teatrale dell’assurdo”, Tarkovskij per il suo film “Nostalghia” che mi porta al paradosso di un mio viaggio in Russia per poi tornare in Italia, a Vercelli e alla Cattedrale di S. Andrea. Kandinskij mi accompagna mediante i suoi “punti e linee”.

the work is a tribute to some figures of Russian “culture” who accompanied me during my life. In this case: Kandinskij, Mendeleev, Adamov and Tarkovskij; each of them, according to my feelings, made a contribution to the work. Mendeleev, because his periodic table, allowed me to configure my xylographic “elements” according to a spatial organization; Adamov for an idea of ​​”absurd theater scene”, Tarkovsky for his film “Nostalghia” which brings me to the paradox of a trip to Russia and then a return to Italy, Vercelli and St. Andrew Church. Kandinsky accompanies me through his “points and lines”.

Il lavoro è stato esposto nel 2018 a Mosca, Salle de l’Union des Artistes Russes, personale, curatori Olga Ulemnova e Aleksandr Artamonov;
nel 2019 a Vercelli, Sala degli Strumenti Musicali, San Pietro Martire, per “Magna Charta”, incisioni – Printmaking Vercelli e Graphcom Kazan.


The work was exhibited in 2018 in Moscow, Salle de l’Union des Artistes Russes, solo exhibition, curators Olga Ulemnova and Aleksandr Artamonov;
in 2019 in Vercelli, Hall of Musical Instruments, San Pietro Martire, for “Magna Carta”, collective of engravings – Printmaking Vercelli and Graphcom Kazan.
Intergraphica e personale alla “Salle de l’Union des Artistes Russes”, Mosca
curatori Olga Ulemnova e Aleksandr Artamonov
a San Pietro Martire, inaugurazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *