deposizione: anatomia topografica

CORPORALE – Museo Diocesano di Brescia,
16 giugno-31 luglio 2017

sala 1.0 – Figurale

“Deposizione: anatomia topografica”

11 tavole anatomiche, incise su linoleum e stampate a torchio manuale e altrettante matrici che si configurano come “installazione”; 200 x 180 cm circa, 10 edizioni

Particolari o sezioni di un corpo anatomico nel cui interno si delineano territori, geografie, geometrie, spazi.

L’Assoluto è ovunque.

“CORPORALE” – Museo Diocesano, Brescia

CORPORALE

 

16 giugno – 31 luglio 2017

 

inaugurazione: venerdì 16 giugno, 2017 – ore 18.00

Museo Diocesano, Brescia – Via Gasparo da Salò 13                            

curatore: Paolo Linetti

orario: 10 – 12 ; 15 – 18

                                          

Tributo – Annunciazione, 2016

Mostra personale di incisioni, libri d’artista, matrici, tessuti e installazioni di Roberto Gianinetti. 50 opere, liberamente ispirate al “Sacro”, create negli ultimi 10 anni dall’artista vercellese. Xilografie, incisioni su linoleum e matrici sperimentali, stampate a torchio manuale o con il “cucchiaio” su carta Hahnemuhle e seta. La maggior parte di questi lavori sono stati esposti in Italia e all’estero (Danimarca, Germania, Lussemburgo, Serbia, Russia, Spagna) in occasione di mostre collettive e personali. Di particolare rilievo il corpus di Sindon Credo, esposto nel 2010 in occasione dell’ostensione della Sacra Sindone a Torino; i lavori ispirati a Emilio Vedova: “Suite”, presentati per l’evento: Vercelli “ARCA/Guggenheim” – 2011; tre delle otto opere su Charles Mingus, “Palazzo Ducale, Genova” – 2011; “Menù de Lux”, Atelier Empreinte Luxembourg – 2014 e Rocca Sforzesca, Soncino (Cr) – 2015; “Volti”, 1° premio Biennale di Kazan (Russia); “Soft Machine & Annunciazioni” Confraternita di San Vittore e Museo Borgogna, Vercelli – 2016 (Arcidiocesi di Vercelli e Lions Club Vercelli); “Petit dejeuner sur l’herbe” MACBA e Università di Barcellona – 2016, finalista …

Il titolo della mostra origina dal romanzo Corporale di Paolo Volponi, letto alla fine degli anni ’70. Vocabolo che si è fatto strada a poco a poco nel mio immaginario e mi ha accompagnato nella musicalità jazz, continuando negli “studi anatomici” di Medicina Veterinaria e infine all’Accademia di Belle Arti di Brera.

sala 1.0 – Figurale

11 opere sulla Figura: Sindone, Velo, Trave e scala, Matrice, Sindon Credo (libro d’artista),  Volto #1, Volto #2, matrici dei due Volti, Deposizione: anatomia topografica.

sala 2.0 – AnnunciazionI

12 opere collegate al tema dell’Annunciazione dell’angelo Gabriele a Maria. Primo gruppo di lavori presentati nel 2016: “Soft Machine & Annunciazioni”, personale presso la Confraternita di San Vittore di Vercelli (curatore Arch. Daniele De Luca). Patrocinio della Città di Vercelli, dell’Arcidiocesi, del Museo Borgogna e del Lions Club di Vercelli. Eyes, Tributo, Fiat mihi, Ombra, Testimoni, Videomiraggio,  Mi fa vivo, Alphabetus conclusus, Elisabetta e Zaccaria, Ave Maria – graffitismo, Ave – crittografia .

sala 3.0 – Suite

12 opere: Hortus conclusus, Cello Suite #1, Caino’s Mood, Toccata per Paradisi, Passion of a Man, Black Saint Icona, Oracolo, Il giglio, Flowers, Insieme di insiemi, Homo faber e menù, Giardino armonico.

sala 4.0 – Pasto nudo

11 opere su tessuti, seta, libri d’artista, matrici: Pasto nudo, Stola, Totentanz (danza macabra), Ambient 8, Ambient 9, Matrice #1, #2, #3, #4, Petit dejeuner sur l’herbe, Io errro.

sala 5.0 – Soft Machine

10 opere in parte esposte al Museo Borgogna di Vercelli (curatrice Dott.sa Cinzia Lacchia), in occasione della mostra personale “Soft Machine & Annunciazioni”, Città di Vercelli, Arcidiocesi di Vercelli, Lions Club di Vercelli, 2016.

 

 

“sul Sacro”, Confraternita S. Vittore, Vercelli 26/5 – 2/6

“sul Sacro” – mostra di incisioni contemporanee da Vercelli, Kazan, Lodz – Confraternita di San Vittore, Vercelli – Largo d’Azzo

inaugurazione: 26 maggio, ore 18.30; con proiezione di video inedito su alcune opere del Futurismo Russo, della collezione del Museo di Stato di Kazan (Repubblica di Tatarstan, Russia)

26 maggio – 2 giugno, orari: 16.30 – 19.30

“Vercelli-Kazan: contaminazioni e influenze nell’arte incisoria contemporanea – workshop – V. S. Ugolina 30
martedì 30 maggio, orario: 10-12, P.zza Cavour – “dimostrazione pratica di stampa a torchio manuale per la cittadinanza”

partecipanti
Irina Antonova / Ирина Антонова
Aleksandr Artamonov / Александр Артамонов
Vera Karaseva / Вера Карасева
Marat Mingaleev / Марат Мингалеев
Sergey Repnin / Сергей Репнин
Igor Ulangin / Игорь Улангин
Alexandra Nicolaeva / Александра Николаева
Olga Ulemnova / Ольга Улемнова
Rozalya Nurgaleeva / Розалия Нургалеева
Magdalena Kacperska / Магдалена Касперска
Albina Dealessi / Альбина Дилесси
Roberto Gianinetti / Роберто Джанинетти
Dora Iannotti / Дора Ианооти
Gloria Veronica Lavagnini / Глория Вероника Лаваньини
Alessia Meglio / Алессия Меглио
Pierangela Orecchia / Пиранджелла Ореччиа
Silvio Pozzati / Сильвио Поццати
Nadia Presotto / Надиа Презотто
Silvana Sabbione / Сильвана Саббионе
Paolo Seghizzi / Паоло Сегицци
Renata Torazzo / Рената Тораццо
Caterina Valentini / Катерина Валентини
Lucrezia Zaffarano / Лукреция Заффарано
INVITO VC_KAZAN LOCANDINAINVITO VC_KAZAN

incisioni: xilografie, linoleografie, rilievografie, stampa a torchio manuale